Stampa
Categoria: Note e comunicati
Visite: 610

Mercoledì 31 ottobre u.s. l'Amministrazione ha convocato tutte le sigle sindacali attive al MAECI per comunicazioni in materia di procedure selettive per la progressione tra le aree ex art. 22, comma 15 del D.Lgs. 75/2017 (Decreto Madia). 

Durante l’incontro, l’Amministrazione ha mostrato la volontà di limitarsi a “comunicare” il numero di posti disponibili per tali passaggi, che sarà di 36 per il profilo di Funzionario amministrativo, consolare e contabile e 8 per quello di Funzionario APC, senza fornire però ulteriori, indispensabili, dettagli dei contenuti del relativo bando.

Poiché le poche e frammentarie informazioni non ci hanno consentito di acquisire un quadro più puntuale, anche in ordine alla coerenza con le le indicazioni vincolanti contenute nel Decreto Madia, è stato richiesto un ulteriore incontro per consentire - come sta avvenendo in altre Amministrazioni Centrali, e così come accaduto in passato allo stesso MAECI su materie che ricoprono un grado di rilevanza analogo - di acquisire una più compiuta conoscenza su dette procedure.

L’Amministrazione ha conseguentemente diramato una nuova convocazione per il pomeriggio di lunedì 12 novembre, durante la quale siamo stati informati sull'accoglimento di parte delle nostre richieste. Di seguito il dettaglio di quanto ci è stato comunicato.

Il punteggio massimo ottenibile sarà di 120 punti, e sarà determinato da due “tronconi”, ciascuno dei quali ne attribuirà un massimo di 60. Il primo “troncone” sarà composto dall'anzianità, che inciderà per un massimo di 24 punti, dai titoli, che ne attribuiranno un massimo di 16, e dalla performance individuale, che assegnerà i restanti 20 punti. Questi ultimi saranno determinati dalla media delle valutazioni ottenute nell'ultimo triennio. Per quanto riguarda il test, ossia il secondo “troncone”, esso attribuirà gli ulteriori 60 punti secondo i criteri indicati di seguito.

Le domande del test sono state ridotte, grazie alle nostre pressioni, da 70 a 55 ed avranno un taglio eminentemente pratico. Dieci di esse verteranno sulla lingua inglese e le restanti quarantacinque sulle altre materie concorsuali.

Le risposte errate non comporteranno alcuna penalizzazione, mentre nel progetto iniziale dell’Amministrazione ne era invece prevista una pari a 0,33 punti per ognuna di esse. Le risposte esatte alle domande di lingua inglese attribuiranno un punto e mezzo ciascuna, le restanti invece uno. Sottolineiamo che per conseguire l’idoneità sarà necessario rispondere correttamente ad un minimo di 28 domande che attribuiscano un  punteggio di almeno 31 punti.

Il test avrà luogo presumibilmente lunedì 21 gennaio 2019, e la sua durata massima sarà di 80 minuti.

L’Amministrazione ci ha inoltre comunicato, durante la riunione, la sua intenzione di limitare la candidatura ad una sola delle due posizioni accessibili (ACC o APC), obbligando così i partecipanti a scegliere preventivamente una delle due. In seguito alle obiezioni da noi sollevate, le nostre controparti hanno tuttavia annunciato di voler riesaminare anche quest’ultimo aspetto.

Giova, inoltre, ricordare che grazie all'impegno del Sindacato per le progressioni di cui trattasi e’ stato possibile tenere la percentuale massima prevista dalla norma, cosa questa inizialmente non prevista dall'Amministrazione.

Questo pomeriggio l'Amministrazione ci ha infine confermato che il bando integrale sarà pubblicato, attraverso i consueti canali, nella giornata di domani 15 novembre.

Roma, 14 novembre 2018


La Segreteria UILPA Esteri