Stampa
Categoria: Note e comunicati
Visite: 481

Ha avuto luogo a Bruxelles, lo scorso venerdì 15 marzo, la prima di una serie di riunioni programmate per l’istituzione dei Coordinamenti d’Area della UILPA Esteri, in linea con quanto deliberato lo scorso anno a Vasto durante l’ultimo Congresso della nostra sigla.

Nel corso della mattina di venerdì, il Coordinatore Generale Alfredo Di Lorenzo, giunto appositamente da Roma, si è recato in Ambasciata e alla Rappresentanza presso la UE per incontrare i colleghi in servizio, con i quali ha avuto anche alcuni brevi colloqui. Alla riunione, tenutasi presso il Conference Center dell’Hotel “Manos Premièr”, sono stati invece invitati le RSU ed i Rappresentanti UILPA Esteri di tutte le sedi comprese nel relativo ambito territoriale (Benelux, Francia del Nord, Svizzera, Germania Occidentale, Regno Unito, Irlanda) oltre a semplici iscritti che hanno voluto contribuire fattivamente all'incontro.

Scopo precipuo dell’iniziativa era, da un lato, quello di aggiornare gli intervenuti sulle principali questioni di natura sindacale che riguardano la nostra organizzazione e l'Amministrazione e, dall’altro, di mettere in evidenza le principali questioni sindacalmente rilevanti che interessano le rispettive sedi di servizio.
In apertura di riunione, il Coordinatore Generale, Alfredo Di Lorenzo, ha quindi illustrato ai partecipanti le principali tematiche attualmente oggetto di discussione o di confronto con la DGRI (in particolare i perduranti problemi di copertura delle liste, il nuovo CCI e le procedure concorsuali in essere) oltre a quelle più specifiche della nostra organizzazione.
Da parte degli altri partecipanti, sia quadri sindacali che iscritti alla UILPA Esteri, sono stati poi affrontati numerosi argomenti che hanno arricchito il dibattito, protrattosi ben oltre l’orario previsto.

Tra i punti toccati, le difficoltà specifiche di alcuni profili a candidarsi sulla rete nonostante le note difficoltà di copertura dei posti funzione, gli esorbitanti carichi di lavoro che gravano ormai su pochi dipendenti con le connesse difficoltà a beneficiare di periodi di congedo perfino in presenza di gravi problemi familiari, la necessità di un’azione sindacale che persegua sempre ed in modo riconoscibile l’interesse di tutti evitando di tutelare situazioni particolari non sempre difendibili, e la problematica particolarmente attuale a Bruxelles di razionalizzazione del funzionamento delle sedi.

Al termine dell’incontro è stato infine nominato Franco Giordani, attuale Console d’Italia a Dortmund, come Coordinatore d’Area e Marco Sorrenti, nostro Rappresentante di Sede per l'Ambasciata a Bruxelles e la Rappresentanza presso la UE, come Vice Coordinatore d’Area.
Un sincero ringraziamento va a tutti i colleghi che hanno partecipato all'appuntamento per l’attaccamento dimostrato alla nostra sigla, con una menzione particolare al collega Marco Sorrenti che ne ha permesso la riuscita organizzativa ed ai nostri storici iscritti Franco Giordani e Filippo Bordin che hanno raggiunto Bruxelles dalle rispettive sedi di servizio. L’azione della UILPA Esteri proseguirà in questa direzione anche nei prossimi mesi con nuove riunioni di coordinamento, la prossima delle quali si terrà in una sede dell'Europa centro-orientale, indicativamente nel mese di giugno.